Il software per disegnare più completo di sempre: la matita.



Il 10 settembre di 223 anni fa, siamo nel 1795, il francese Conté inizia a produrre industrialmente la matita di grafite, che diviene in poco tempo lo strumento di scrittura e di disegno più utilizzato in tutto il mondo.

Ma furono gli italiani Simonio e Lyndiana Bernacotti i primi pensare di inserire la grafite in un profilo cilindrico o esagonale di legno.

Fatta chiarezza, non me ne vogliano i cugini d’oltralpe, vediamo il suo utilizzo al giorno d’oggi.

Economica, versatile, modificabile in ogni momento del lavoro permette a tutti, maestri e principianti, una vasta gamma di utilizzi rendendola, di fatto, lo strumento più potente per disegnare.

Un buon disegno a matita, un disegno preparatorio corretto, è il fondamento su cui si basa ogni manufatto artistico.
Qualsiasi tecnica parte dalla matita: pennino, acquerello, olio, pastelli e via di seguito.

Mi ha sempre affascinato l'idea che uno strumento così semplice, sia alla base di quasi tutta l'arte figurativa degli ultimi 200 anni.
E non solo.
La matita rivendica il suo primato anche nel digitale.
Sempre più frequentemente chi lavora su tavoletta grafica, preferisce partire da una bozza realizzata a mano a matita e poi scansita.

 
Urban sketching
Nella mia attività di Urban sketchers alterno l'uso della penna stilografica o del pennino a quello della matita.

In generale quando disegno a matita cerco di identificare le forme principali usando una linea singola più o meno precisa a seconda della colorazione successiva.

Vado LIgure facciata della Chiesa di San Giovanni Battista
Vado Ligure -  chiesa di San Giovanni Battista - studio per acquerello






Disegno a matita di piazza San Lorenzo e cattedrale.
Genova - Piazza San Lorenzo e Cattedrale - disegno di base per colorazione ad acquerello



Provincia di Savona - Giusvalla _ piazza principale
Provincia di Savona - Giusvalla - disegno preparatorio per inchiostratura a pennino.













Ma la caratteristica più sorprendete della matita è la facilità con cui si possono realizzare scketch veloci per lo studio dei toni e delle masse principali della composizione o effetti di chiaroscuro più o meno elaborati. 












Esistono diversi tipi di matite, a seconda delle caratteristiche di durezza e di composizione della mina. Le matite da disegno si differenziano in 22 tipologie:









Di solito uso per disegnare a linea continua una mina gradazione 2b in portamine da 0,5mm,
mentre per il chiaroscuro e per gli sketch uso una mina gradazione 6B in portamine classico.


Spero che questi consigli ti possano essere utili.

Guidomichele





Commenti