#oneweek100people2017_day 04



Giovedi 9 marzo, quarto giorno di partecipazione all'evento che ha come obiettivo disegnare 100 persone in 5 giorni.

Oggi si parte bene, infatti in pausa ne approfitto per rappresentare un angolo della passeggiata di Savona.

E' un angolo appartato lontano dalla strada proprio a ridosso del mare ( ...lo puoi vedere accennato all'estrema destra del disegno) con due imponenti pini marittimi - il vero motivo per cui volevo disegnare questo luogo - che fanno da sfondo ad una gradinata in cemento (!) popolata da persone che si godono questo caldo sole marzolino.


















Mbe..non male.
Ho disegnato un luogo che mi interessava e sono riuscito ad inserire 4 persone.
Si lo so le persone raffigurate sono 5, ma per il conteggio ho seguito questa logica:
- sulla panchina sulla sinistra (1)
- sulle gradinate distese al sole (1)
- sulle gradinate in piedi (1)
- sul muretto sulla destra (1).

E' tardo pomeriggio e sono a casa, Elena studia ed io ne aprofitto.
" Ho finito di colorare, mi posso muovere papà? "



































Molti di quelli che hanno visto il taccuino hanno riconosciuto nel profilo 67 non mia figlia ma...MINA!

Si! in effetti il profilo ricorda una delle più belle voci della musica leggera italiana:
la tigre di Cremona.

Credo che il bello di disegnare direttamente a penna e in poco tempo sia sopratutto quello di non avere paura dei risultati. Sia quelli positivi e sia quelli negativi.


















E a proposito di risultati negativi.
Riguardando i disegni fatti fino adesso noto che mentre disegno le persone non rispetto le giuste proporzioni del corpo ma ho la tendenza a farle più basse e più tozze.

Confrontando le persone disegnate di spalle del disegno in alto (70-71) con quelle del disegno in basso (74-75) si vede bene la differenza.


















Queste ultime due hanno (quasi) la corretta proporzione tra l'altezza della testa e quella del busto.

Il canone delle proporzioni del corpo, infatti,  indica che la distanza tra la sommità del capo e il pube (se di schiena, l'osso sacro) misuri quattro volte l'altezza della testa.

















Proporzioni quasi giuste per il terzetto al tavolo (78-80), mentre non ci siamo affatto per quanto riguarda la persona vista di profilo (82)



















In fondo questi eventi che costringono a disegnare frequentemente e velocemente possono rivelarsi un utile strumento per correggere degli errori o delle tendenze sbagliate nel nostro modo di disegnare.

Non si finisce maaai di imparare...:-)

Guidomichele
pss.
se vuoi leggere com'e andata il quinto giorno: 
#oneweek100people2017_day 05
clicca qui.


Share:

0 commenti