Parigi, New York, Londra, Nuova Delhi e Savona unite nella pratica dello yoga.



Il giorno del solstizio d’estate si è celebrata anche a Savona la giornata mondiale dello yoga.

Voluta del premier indiano e Narendra Modi e istituita dall’assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU) la giornata mondiale dello yoga ha coinvolto quest’anno 170 paesi nel mondo.

L’antica pratica indiana sta vivendo un vero e proprio boom di partecipanti con un significativo incremento di uomini che si avvicinano allo yoga come disciplina anti-stress.

E l’ONU proclamando il 21 giugno Giornata Mondiale dello Yoga ha di fatto riconosciuto i benefici olistici di questa pratica senza tempo.

Uno dei significati del temine Yoga deriva da sanscrito “yujir “, cioè unire.  Una radice linguistica significativa per aiutare a formare  una società pacifica e non violenta nel rispetto dei valori universali.

Ma ha senso per degli occidentali seguire gli insegnamenti nati in altre culture ed in altri tempi?
Sicuramente si, oggi più che mai.
Anche perché, pur nel solco della tradizione, la pratica dello yoga ha seguito l’evoluzione dei tempi.

Senza entrare nello specifico della pratica e nei dettagli delle varie scuole di pensiero è indubbio che lo yoga possa aiutarci, qualche volta a settimana, a fermare il quotidiano e a farci riscoprire
qualcosa di noi.

Lo yoga è consapevolezza, concentrazione, meditazione: elementi che aumentano la consapevolezza e quindi aumentano una visione più rispettosa verso gli altri e verso tutto l’intero pianeta.

Una stima di 4 anni fa valutava che il mercato dello yoga nel mondo vale dieci miliardi di dollari.
E in Italia  il giro di affari si attesta sui 200 milioni di euro.
Insomma lo yoga è anche un business…
ma c’è il rischio di una eccessiva commercializzazione a scapito della qualita?

Forse. Come in tutte le cose.

E’ indubbio che rispetto a dieci anni fa l’offerta di corsi e seminari è decuplicata anche nella provincia di Savona, ed in fatti il turnover di partecipanti nei corsi per principianti, mi dicono sia alto.
Ma rimane anche alto il numero delle persone che una volta “assaggiato lo yoga ” rimane  fedele nel tempo al metodo ed proprio insegnante.

Voglio concludere con due considerazioni.

La prima commerciale:
su Ebay Italia il tappetino per la pratica e la tuta consigliata sono venduti al ritmo di uno ogni 83 secondi…una bella presenza sul mercato per una filosofia indiana nata oltre 2000 anni fa.

Quindi lo Yoga in Italia è vivo e gode di ottima salute!

La seconda, personale:
il pomeriggio di pratica yoga aperto a tutti svoltasi il 21 giugno a Savona è frutto di una collaborazione tra scuole di yoga della nostra provincia.
Uno sforzo organizzativo importante, che merita un ringraziamento anche in questa pagina.

Quindi grazie a:
YOGA PER BAMBINI SERENA FOLCO - SAVONA
SCUOLA YOGA ANANDAMAYA - SAVONA
YOGA IL CERCHIO - SAVONA
YOGA LOKA - VARAZZE
CENTRO HATHA YOGA - COGOLETO
CENTRO IYENGAR YOGA SATTVA - SAVONA
YOGART - ALBISSOLA
ASSOCIAZIONE CENTRO KRIYA YOGA - STELLA

Guidomichele.

Share:

0 commenti