Henri Cartier-Bresson: Il disegno come meditazione



La fotografia è un’azione immediata; il disegno una meditazione.
Henri Cartier-Bresson

Questo breve periodo contiene due definizioni illuminanti.
La fotografia è azione.Fisica. Istintiva. Per nulla concettuale.
Il disegno è una pratica di meditazione: un risveglio per la mente.
Non la mente che frequentiamo quotidianamente, sia ben chiaro.
Sto parlando di quella parte della mente che non genera concetti, che in molti di noi rimane sopita, in attesa di un risveglio.
Disegnare mette in azione la parte destra del cervello,  che genera uno stato di benessere da molti equiparato alla meditazione.
Lo deve aver ri-scoperto Henri Cartier-Bresson, negli ultimi anni della sua vita tornando alla sua prima passione: la pittura.
Sarà una rivincita della meditazione sull'azione?


Dimmi la tua. Lascia un commento e condividi se hai trovato questo post interessante.
Guido





Share:

0 commenti